Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Chiudendo questo banner o navigando su questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

La Fotogallery

Ho provato un grandissimo e profondo dispiacere quando ho saputo che Harry Wachs ha deciso di andare a insegnare il "Visuo Cognitivo Visual Training" (visual training, VT, come lo chiamava lui) agli angeli. Un uomo pieno di idee e passione che ha creduto nel mestiere dell’optometrista fino alla fine dei suoi giorni. Ha avuto un amore smisurato per il training visivo, tanto da inventare, pensare e creare moltissime delle procedure che tutt'oggi vengono insegnate nelle università di optometria, nei corsi e nei master di training visivo in tutto il mondo.

wachs - problemi di visualizzazione immagineIo ho avuto l’onore di conoscere Harry (così voleva che lo chiamassimo) nel 2008 al 2° congegno di VT organizzato dal Dott. Tacconella. Quel giorno ha fatto una relazione sull'ambliopia dove spiegava la sua teoria, che condivido, affermando che "l'ambliopia NON è un problema oculare, l'ambliopia È un problema di mente-cervello, è un problema di visione BINOCULARE: il cervello, e quindi la mente, è attivamente coinvolta in uno sforzo consapevole per inibire, cancellare e interferire sullo stimolo neurologico in entrata". E poi rispondeva alle domande dei presenti dicendo: "The ambliopya is an ambliopya is an ambliopya". E come si vede in foto era già decisamente adulto e di ambliopie ne aveva già viste e trattate molte, con la consapevolezza che ogni paziente è diverso e non può essere considerato uguale a un altro.

wachs - problemi di visualizzazione immagineL'anno successivo Harry ha aperto le porte del suo studio con estremo piacere a Patrizia Oliana e a me; ci ha fatto assistere a una settimana intera di lavoro nel suo studio a Washington con i suoi terapisti e colleghi che lavoravano attivamente sui bambini, e lui, nonostante l'età, non mancava di passare 2 volte alla settimana per trattare i suoi pazienti. Patrizia e io avremmo voluto letteralmente piantare le tende nel suo studio e anche alla fine della giornata di lavoro non ce ne saremmo volute andare via. Ricordo lo stupore e la meraviglia nel vedere come Harry e i suoi terapisti proponessero il VT anche con dei semplicissimi giochi o strumenti, che si possono tranquillamente trovare in cucina, e l'aggiunta di qualche lente. Mentre parlavamo e lo riempivamo di domande ci ha mostrato come fosse perfettamente in grado di eseguire tutti i livelli del Negativo mentale da lui ideato, dicendo che il segreto di tutto sta nel controllo della mente sul movimento degli occhi.

In seguito a questa esperienza ho seguito un altro corso, in Italia, sulla Visuo Matematica, su come spiegare e insegnare ai bambini a sfruttare le capacità visive nella logica matematica. Chiedeva di vedere i numeri, "visualizza" ripeteva durante le dimostrazioni di come si faceva e ricordo che lui presentava il problema o la figura e ti guardava in attesa che tu facessi qualcosa, non ti dava nessun suggerimento. Alla reazione di stizza perchè non capivo lui, semplicemente, ripeteva "THINK".

Era una persona preparata e seria, ma sapeva affrontare tutto con serenità e amava scherzare. Raccontava spesso che venne in Italia durante gli ultimi anni della seconda guerra mondiale, che aveva combattuto a fianco dei soldati italiani, che aveva conosciuto delle ragazze del sud e che cantava "Calabrisella mia…" e che sapeva anche imprecare in calabrese.

Nelle due sere ospite a cena da lui nelle conversazioni non mancava mai di parlare di optometria; della sua passione per l'optometria e di come è arrivato alle cose che ha pensato. Ci diceva che bisognava "Pensare fuori dagli schemi", pensare in modo diverso, non convenzionale, da una nuova prospettiva, se quello che stai facendo non sta funzionando per quel paziente. Ci diceva di non vedere il training come una serie di procedure da somministrare, il training non è una ricetta di cucina, ma di prendere in considerazione approcci creativi e meno evidenti alla soluzione dei problemi, il più possibile affini alla vita del paziente. Ci spiegava in parole povere, la soluzione più ovvia, non è l'unica soluzione. Ci diceva che per essere dei bravi optometristi che fanno VT non dovevamo soltanto spingere i nostri pazienti a fare pensieri di alto livello ma dovevamo farli noi stessi per primi, dovevamo uscire dalla logica medica e scientifica x=y, e così concludeva dicendo ecco dove VT diventa veramente divertente, ed è dove Harry ha dimostrato la sua capacità.

Harry, un grande uomo, un grande vero optometrista. Grazie per tutto quelloche ci hai insegnato e lasciato.

Arrivederci.

Nadia Mattioli

 

L'entusiasmo di Nadia, e altri del direttivo che hanno avuto la fortuna di incontrare e apprezzare Wachs, è contagioso. Anche chi ha potuto conoscerlo solo attraverso scritti e insegnamenti non può rimanere insensibile al fascino di un professionista che ha fatto l'optometria. Questa è l'optometria che vogliamo, questa è l'optometria cui tendiamo. Questa è l'optometria che impariamo in università, nei nostri corsi di laurea italiani riconosciuti. Il resto sono parole, l'altra faccia di una medaglia che chiede di passare inevitabilmente attraverso un riconoscimento, quello professionale, perché, laddove non sia sufficiente un codice deontologico, un'etica professionale, debba esserci la legge che tuteli l'utente, ma anche il professionista; quegli optometristi che ogni giorno, lavorando, onorano professionisti come Wachs.

Direttivo ALOeO

I corsi di laurea

Università del Salento
Università Degli Studi di Firenze
Università Degli Studi di Napoli
Università degli Studi di Milano Bicocca
Università Degli Studi di Padova
Università Degli Studi Roma Tre
Università degli Studi di Torino

I nostri sponsor

Amissima Assicurazioni

Coi

Esavision

Essilor

Hoya

Ital Lenti

 

Lenxar

 

Mark'Ennovy

Nidek

Nikon

Optox

OXO

TS Lac

Visionix

VisionOttica

Avviso ricezione newsletter associati

Dal 1 Giugno 2014 le newsletter verranno inviate solamente agli associati che hanno effettuato la registrazione sul sito dopo il 03 Aprile 2014. Qualunque registrazione precedente a tale data non è più valida e dovrà esserne effettuata una nuova.

Trova Specialista

In questa pagina è possibile

individuare il laureato in ottica e optometria più vicino

a te. 

 

Ordina le brochure ALOeO

Non perderti le brochure ALOeO!

Ordinale subito!

brochure aloeo - problemi di visualizzazione immagine

Ordina il tuo camice di ALOeO