Notizie

Congresso Unitario - Visione e Digitale: un approccio completo per l’ottica e l’optometria moderna

problemi di visualizzazione immagine

Giulio Velati, ci ha lasciati oggi mercoledì 29 novembre 2023. Due parole in suo ricordo:

Ciao Giulio, ti ricordi il momento in cui ci siamo conosciuti? Era il 2001, quando mi hai accolto come tirocinante della scuola di Ottica ACOFIS di Milano. All'epoca non ti conoscevo, ma mi avevano assicurato che avrei avuto un'esperienza fantastica, e così è stato.

Nel 2001 ricoprivi il ruolo di presidente dell'Albo degli Optometristi e, a partire dal 2003, sei diventato presidente di Federottica. Grazie a te ho scoperto il programma salute di Special Olympics - Opening Eyes, al quale ho iniziato a partecipare come volontario dal 2002 fino ad oggi.

Hai insegnato molte cose importanti e fondamentali. La tua serietà, passione, forza, integrità, ma anche pazienza, generosità e VISIONE sono le caratteristiche di un vero leader. Mi hai insegnato che un vero leader si contraddistingue per l'attenzione alle relazioni basate sulla fiducia e per il perseguimento di obiettivi che non riguardano solo la produttività, ma anche la crescita personale e professionale di sé e dei collaboratori. In particolare, hai dimostrato di saper trasformare coloro che ti seguono in futuri leader a loro volta.
Questo forse è il più grande tuo insegnamento.

Senza dubbio la morte è una tragedia senza precedenti sia per chi parte che per chi resta, ma non rappresenta il male assoluto né un naufragio. È piuttosto il varco attraverso il quale una persona passa da una forma di esistenza che ci è nota a un'altra, inedita e immensamente superiore. È come osservare una nave che si allontana dalla costa, riducendosi sempre più fino a scomparire dalla vista, inghiottita dalle acque. In realtà, continua il suo viaggio sotto un nuovo cielo e in un altro mare. Saremmo miopi se pensassimo che la vastità dell'oceano si esaurisca solo nello specchio del mare che siamo abituati a contemplare. E noi conosciamo bene la miopia e come correggerla, non trovi?

Il rapporto tra di noi non è interrotto, il dialogo continua.
Rimarrai una presenza invisibile, ma reale. Non sarai per me solo un ricordo, ma una persona concreta. Non solo un amico di ieri, ma di oggi.

Ciao Giulio, fai buon viaggio, "ci vediamo presto".

F.to Simone Santacatterina

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok